• Reale Mutua Assicurazioni Agenzia Torino Crocetta

  • Iscriviti alla Newsletter

  • 28 marzo 2017

Polizza Malattia

Tutto ciò che avresti sempre voluto sapere...

Polizza Malattia

1024 512 Pagliano & Scaglia

Perché si fa una polizza malattia? A cosa serve?

La polizza malattia serve a tutelarti da patologie che possono presentarsi da un momento all’altro e che potrebbero impedirti di continuare ad esercitare la tua attività lavorativa (es. invalidità conseguente a malattia)

Ma innanzitutto: cos’è una polizza malattia?

E’ un documento con il quale, in caso di sinistro, ci impegniamo a rimborsarti i costi sostenuti per un ricovero o un intervento chirurgico, dovuti a malattia o infortunio, oppure a garantirti l’indennizzo dei danni conseguenti a una malattia dalla quale potrebbero scaturire un’invalidità permanente o un’inabilità temporanea a svolgere le tue attività abituali.
Un contratto assicurativo può durare 2 o 5 anni senza tacito rinnovo perciò è necessario che, alla data di scadenza, sia presentata una disdetta.

Il periodo di carenza contrattuale

Le condizioni di polizza solitamente prevedono un termine di aspettativa, ossia un periodo iniziale che parte dalla data di validità del contratto, durante il quale gli eventuali sinistri non sono in garanzia. E’ quindi bene controllare, o chiedere, se la polizza prevede un termine di aspettativa, poiché se malauguratamente proprio in quel periodo si verificasse un sinistro, non avresti diritto a un risarcimento.

Esistono due tipi di polizze malattia

Polizza individuale
E’ il tipo di polizza sottoscritta da una persona per sé o per la propria famiglia, a copertura di un rischio riferito a uno o più soggetti facenti parte del nucleo familiare.
Prima della sottoscrizione del contratto, è necessario raccogliere tutte le informazioni utili alla valutazione del rischio che assumiamo e di conseguenza, per determinare il premio, ti sarà chiesto di compilare un questionario sanitario. Questo documento rappresenta un quadro relativo non solo al tuo stato di salute attuale, ma anche alle precedenti malattie e gli infortuni subiti in passato.
Non è una semplice formalità!
Rendere dichiarazioni inesatte, potrebbe compromettere il diritto all’indennizzo in modo parziale e in alcuni casi addirittura totale.

Polizza collettiva
E’ una polizza attivata da un’azienda a favore dei propri dipendenti, associati, assistiti o clienti (che diventano a tutti gli effetti gli assicurati) a copertura di un rischio riferito a tutti coloro che fanno parte di un gruppo omogeneo o ben definito.
Se intendi assicurare i tuoi dipendenti, clienti ecc.. contro i rischi malattia, dovrai sottoscrivere una polizza collettiva in qualità di contraente.
Ricorda sempre di consegnare le condizioni di polizza ai diretti interessati, in modo che possano esserne informati prima della sottoscrizione.
In questo caso, il questionario sanitario può essere proposto insieme al modulo di adesione.

Garanzie

In una polizza malattia sono tante le garanzie che possono essere incluse o meno nel contratto assicurativo.
Cosa bisogna sapere riguardo queste garanzie.

Rimborso spese mediche.
Si tratta di una garanzia che copre le spese sostenute in caso di ricovero conseguente a una malattia o infortunio a fronte di un intervento chirurgico.
Per precisione: l’indennizzo avviene solo ed esclusivamente nei seguenti casi:
– Malattia, intesa quale “alterazione dello stato di salute non dipendente da infortunio”;
– Infortunio, inteso quale “evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produce lesioni obiettivamente constatabili”;
– Parto e aborto terapeutico.
E’ importante non confondere questa garanzia con l’assicurazione contro gli infortuni, poiché quest’ultima garantisce un indennizzo solo in caso di perdita definitiva e irrimediabile della capacità di svolgere un qualsiasi lavoro.

Invalidità permanente da malattia

Questa garanzia copre la perdita o la diminuzione definitiva ed irrimediabile della capacità lavorativa solo ed esclusivamente se conseguente a malattia manifestatasi successivamente alla data di effetto del contratto, ma entro la scadenza dello stesso.

Attenzione!
Il momento della manifestazione della malattia, che deve avvenire entro la scadenza del contratto, non è quello della manifestazione dell’invalidità permanente. Quest’ultima può anche verificarsi oltre la copertura assicurativa della polizza malattia, senza che l’assicurato perda il diritto alle prestazioni garantite.
In caso di sinistro, la somma dell’indennizzo è determinata in funzione della percentuale di invalidità accertata e della percentuale di indennizzo, quest’ultima calcolata sul capitale assicurato.
Per ottenere l’indennizzo è necessaria la determinazione del grado di invalidità dell’assicurato. Tale valutazione dovrebbe essere fatta una volta stabilizzatisi i postumi. Il termine massimo entro il quale si effettua l’accertamento è 18 mesi dalla denuncia.

Indennità giornaliera per ricovero in casa di cura
Questa garanzia prevede il riconoscimento di un importo predeterminato per ogni giorno di ricovero in un Istituto di cura, resosi necessario da malattia o infortunio. L’indennità serve a integrare il mancato reddito a causa dell’impossibilità di svolgere la propria attività.

Long Term Care (LTC)
In questo caso ti viene garantita una rendita vitalizia per tutto il tempo in cui dovessi, un giorno, rimanere nello stato di non autosufficienza. Il sinistro può accadere non necessariamente a causa di malattia o infortunio ma anche per senescenza.

Malattie gravi (Dread Disease o Critical Illness)
Quest’ultima garanzia copre le necessità derivanti dal verificarsi di una delle gravi malattie tassativamente previste in polizza (infarto, cancro, cecità, ictus, insufficienza renale) con il pagamento di un capitale prefissato.

I contratti malattia possono prevedere che la copertura delle spese venga prestata in forma di assistenza diretta (nel caso in cui il pagamento sia a carico nostro), oppure con rimborso a fronte di presentazione di fattura.
In caso di copertura prestata in forma di assistenza diretta controllare l’elenco aggiornato dei centri e dei medici convenzionati nelle condizioni contrattuali.

Massimali e limiti di indennizzo.

Il massimale, ossia la somma massima che è possibile risarcire per l’insieme dei sinistri verificatisi in un anno assicurativo, può riguardare ogni singolo assicurato o l’insieme degli assicurati che costituiscono un nucleo familiare.
Esistono anche polizze che prevedono un massimale illimitato, che ovviamente incide sull’entità del premio.
Alcune polizze, oltre al massimale, prevedono limiti di indennizzo che l’assicuratore pagherà per ogni sinistro in relazione ad una sola garanzia o per una singola voce di spesa all’interno della stessa garanzia.
Inoltre una polizza malattia prevede franchigie, scoperti ed esclusioni.

Franchigia

La franchigia è un importo in valore assoluto che resta a carico dell’assicurato. Può essere di due tipi:
Fissa o Assoluta:
In questo caso l’importo della franchigia è sempre detratto dalla somma dovuta come risarcimento. Questo perché le spese uguali o inferiori all’importo della franchigia non vengono risarcite. Le spese di importo superiore saranno risarcite solo per la parte eccedente.
Semplice o Relativa:
In questo caso la franchigia rappresenta la soglia entro la quale l’assicurato non riceverà alcun indennizzo. Di contro le spese di importo superiore non verranno detratte, bensì integralmente risarcite.

Scoperti

Lo scoperto è una percentuale dell’importo complessivo del sinistro che rimane a carico dell’assicurato.

Esclusioni

Alcune garanzie specifiche escluse possono essere:
– Prestazioni aventi finalità estetiche;
– Aborto volontario non terapeutico;
– Cure dentarie (a meno che non siano conseguenti a infortunio);
– Malattie mentali;
– Acquisto, manutenzione e riparazione di protesi;
– Eliminazione o riduzione di difetti fisici e di malformazioni.

Per evitare disguidi, è sempre meglio controllare queste clausole nelle condizioni di polizza che vengono consegnate al momento della formalizzazione del contratto.

Ancora dubbi?

METTITI IN CONTATTO

Ti ricordiamo che la chiamata è a tuo carico e che il costo è quello applicato dal piano tariffario del tuo gestore di telefonia.

Scrivi un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai le notizie sulle novità. Spam? No grazie!

La compilazione del form, spontanea e volontaria, e la spunta della casella di consenso, comportano l’acquisizione dei dati personali dell’utente. I campi indicati come obbligatori sono necessari per la sola erogazione del servizio previsto: il mancato conferimento dei dati corrispondenti comporta l’impossibilità di usufruire di tale servizio. Inviando i dati personali, dichiaro di aver letto ed accettato i termini relativi al trattamento dei dati, contenuti nella pagina dell’informativa redatta ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 (Codice Privacy).

ACCONSENTO

Nome (*)

Cognome (*)

Azienda/Professione (*)

Email (*)

Numero di telefono (*)

Città di residenza

Giorno della settimana che preferisco (seleziona dal menu a tendina)

Orario che preferisco

Argomento/i di mio interesse:

Informazioni aggiuntive utili:

La compilazione del form, spontanea e volontaria, e la spunta nella casella di accettazione, comportano l’acquisizione dei dati personali dell’utente. I campi indicati come obbligatori sono necessari per la sola erogazione del servizio previsto: il mancato conferimento dei dati corrispondenti comporta l’impossibilità di usufruire di tale servizio. Inviando i dati personali, dichiaro di aver letto ed accettato i termini relativi al trattamento dei dati, contenuti nella pagina dell’informativa redatta ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 (Codice Privacy). Letta l'informativa PRIVACY, acconsento al trattamento dei miei dati personali per finalità quali invio di informazioni di carattere promozionale e commerciale, a mezzo posta o telefono e/o mediante comunicazioni elettroniche quali e-mail, fax, messaggi del tipo Sms o Mms o con altri sistemi automatizzati in futuro implementati, relative a nuove offerte di prodotti o servizi proposti da PAGLIANO & SCAGLIA s.r.l.

ACCONSENTO