• Reale Mutua Assicurazioni Agenzia Torino Crocetta

Invalidità permanente da malattia per lavoratori autonomi

Invalidità permanente da malattia per lavoratori autonomi

Invalidità permanente da malattia per lavoratori autonomi 1024 512 Pagliano & Scaglia

Essere coinvolti in casi di invalidità permanente da malattia è qualcosa che non ci si augura mai e che sconvolge in maniera profonda il proprio nucleo familiare.

Ma cosa succede quando una simile disgrazia colpisce una persona dal cui lavoro dipende DIRETTAMENTE il proprio reddito e di conseguenza la sicurezza economica della propria famiglia?
Mi riferisco ai liberi professionisti, ai commercianti e in generale a tutti i lavoratori autonomi, che riescono a determinare le proprie entrare solo grazie alla quantità e qualità del proprio lavoro.
Se lavorano male o smettono completamente di esercitare la professione (qualunque sia la causa) le loro finanze ne risentiranno in maniera irreparabile.

In questo articolo ti spiegherò

      • cosa si intende in campo assicurativo per invalidità permanente da malattia
      • quali sono i criteri per ricevere un indennizzo
      • a quanto può ammontare l’indennizzo

Differenza tra invalidità permanente da malattia e infortunio

Le conseguenze che possono ridurre la capacità fisica di una persona possono derivare da due categorie di eventi:

      • Accidentali, definiti assicurativamente infortuni
      • Malattie (per cause patologiche)

Invalidità permanente da malattia: la situazione per i lavoratori autonomi

Perché mi concentro in questo articolo proprio sui lavoratori autonomi? Tutti si possono ammalare.

Giusto, ma prendo in considerazione solo i lavoratori autonomi perché il loro reddito è l’unica cosa che hanno, e se si dovessero ammalare in modo permanente e diventare quindi invalidi senza essere coperti dal giusto contratto di assicurazione, perderebbero tutto quello che con tanti sacrifici sono riusciti a guadagnare nella loro vita, come detto inizialmente, e di conseguenza il loro tenore di vita calerà irrimediabilmente.

Invalidità permanente da malattia: che cos’è?

È la garanzia che tutela il lavoratore autonomo nel caso in cui una malattia determini un’invalidità che comporti la perdita o la diminuzione definitiva e irrimediabile della sua capacità all’esercizio della professione.
L’invalidità deve essere permanente e deve essere causata da malattia.

Poiché ci sono malattie che producono dei postumi invalidanti che non incidono sulla capacità lavorativa generica dell’assicurato ed altre che sono la diretta conseguenza dell’invecchiamento della persona (per esempio la perdita dell’udito e/o della vista), questo particolare tipo di contratto prevede una franchigia fissa di 25 punti al di sotto della quale non vengono riconosciute indennità.

Di seguito la tabella liquidativa in caso di invalidità permanente da malattia.

Invalidità permanente da malattia
% di invalidità  permanente accertata Indennizzo % del capitale assicurato
25 5
26 8
27 11
28 14
29 17
30 20
31 23
32 26
33 29
34 32
dal 35 al 55 dal 35 al 55
56 59
57 63
58 67
59 71
60 75
61 79
62 83
63 87
64 91
65 95
66 e oltre 100

Il premio della polizza varia in base all’età, sesso e stato di salute dell’assicurato e si adegua costantemente di anno in anno in funzione di questi parametri.

Indennizzo per invalidità permanente da malattia

L’indennizzo per invalidità permanente da malattia tiene conto di due punti, cioè che essa sia

      • determinata da malattia conseguente a situazione patologica insorta successivamente all’effetto del contratto;
      • verificatasi non oltre un anno dalla scadenza del contratto (purché la malattia che la determina sia insorta prima della scadenza del contratto stesso)

Criteri di indennizzabilità

Il grado di invalidità permanente derivante direttamente ed esclusivamente dalla malattia denunciata viene valutato come se essa avesse colpito una persona fisicamente integra.

Bisogna ricordare inoltre che il grado di invalidità permanente viene valutato non prima che sia decorso un anno dalla data di denuncia del sinistro.

Mi rendo conto che pensare a questo tipo di tematiche possa essere poco piacevole.
Però l’obbiettivo principale di questo sito web è quello di trasmettere ciò che definisco Cultura Assicurativa.
Proteggere se stessi e soprattutto la propria famiglia rientra in una questione di responsabilità e di buon senso.
La cosa importante da fare è attrezzarsi in anticipo e con previdenza in modo da affrontare serenamente il futuro e impegnare le proprie fatiche ed energie in quelle sfide calcolate che ci permettono di crescere ed essere felici, senza sprecare la nostra attenzione e serenità sperando che “non accada mai nulla di male e di imprevisto”.

So bene che pensare di affrontare decisioni come questa sia impegnativo anche solo perché non si hanno strumenti e informazioni adeguate per fare scelte consapevoli.

Scrivi nei commenti qui sotto ogni tipo di dubbio che ti possa venire in mente al riguardo, anche se devo ammettere che argomenti così specifici meritano una chiacchierata a quattr’occhi: perciò ti invito anche e soprattutto a fissare un’appuntamento senza impegno presso la nostra Agenzia per ricevere una consulenza completamente gratuita che ti aiuterà a fare luce sulle questioni più complesse di un fattore così importante per la tua sicurezza, della tua attività e dei tuoi cari.

Prenota subito la tua Consulenza Gratuita, CLICCA QUI e compila il form.

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai le notizie sulle novità. Spam? No grazie!

La compilazione del form, spontanea e volontaria, comporta l’acquisizione dei dati personali dell’utente. I campi indicati sono obbligatori e necessari per la sola erogazione del servizio previsto: il mancato conferimento dei dati corrispondenti comporta l’impossibilità di usufruire di tale servizio. Inviando i dati personali si dichiara di aver letto ed accettato i termini relativi al trattamento dei dati, contenuti nell’INFORMATIVA redatta ai sensi dell’art. 13 del GDPR 679/2016.

ACCONSENTO